Sorelle

Oggi, mentre ero nel parcheggio del supermercato, mi si è avvicinata una signora.
Minuta minuta, con un foulard verde acqua in testa e niente sopracciglia.
Mi ha chiesto
Scusa se te lo chiedo… dove hai comprato il cappello?

Ho sorriso. Il cappellino, che fa parte di un “set” di 4, è rosso, di felpa, e l’ho comprato in vacanza. Comunque in una grande catena, Terranova è un po’ ovunque. Nel negozio ho quasi avuto una crisi nervosa, con mia madre che si ostinava a propormi foulard da mettere a turbante nel colori più improbabili.
Alla fine ho comprato 4 cappellini, due foulard e una bandana.
A un mese e mezzo di distanza, indosso prevalentemente i foulard: sono più freschi, sono rapidissimi da “sistemare” e non ti danno un’aria sciatta.
E poi ci sto da paura, diciamolo pure🙂

Ho risposto alla signora, e poi ci siamo messe a parlare come fanno i commilitoni: a che punto sei, quanto ti manca, come stai.
Lei è quasi alla fine. Mi ha buttato lì che mi invidia perché mi ha vista salire in macchina e lei non può più guidare, perché il cancro è arrivato alla schiena.
Prima che decidessi come obiettare a una notizia così carica di orrore, ha sorriso e ha detto
Ma noi andiamo avanti così!
e ha fatto il gesto di sollevare entrambi i pollici.
Le ho risposto sorridendo allo stesso modo, perché è vero, si va avanti così, anche quando ti sembra che ci sia ben poco per cui essere positiva ed entusiasta.

Si va avanti così e ogni tanto ci si trova e ci si riconosce, sorelle così diverse.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s