Il tramezzino

Qualche giorno fa, subito dopo la terapia, mi è apparso nella mente un insano desiderio di TRAMEZZINO.

Avete capito bene. Pane bianco, un’ombra di maionese, una sottiletta, prosciutto cotto.
Anche non scaldato.
Tramezzino.

Ho iniziato a pensarci quasi continuamente, finché non ho detto a mio marito
Marito, ora che andiamo a fare la spesa voglio proprio del pane bianco morbido di quello fintissimo e del prosciutto cotto, li voglio, li bramo come nulla mai
Lui ha detto
Moglie, non v’è nulla che non Vi comprerei
e così siamo andati a fare la spesa sereni e giulivi.

Abbiamo comprato una roba fintissima che si chiama PANPIUMA che già solo il nome dovrebbe bastare. L’abbiamo messo IN CIMA NELLA BUSTA perché non si deformasse.
Arrivati a casa, scarico la spesa e inizio a tirarla fuori per metterla a posto.
Il Panpiuma era diventato una scultura di H. R. Giger.

Daje, mo'  spalmace la maionese, famme ride.

Daje, mo’ spalmace la maionese, famme ride.

Una persona normale in condizioni normali avrebbe riso, chiamato il consorte ad assistere al fantastico spettacolo, e poi avrebbe continuato la propria giornata.
Io no.

In quel momento, ogni tramezzino mal fatto della storia dell’umanità ha gridato vendetta, e io mi son messa a pensare che
porca troia impestata, che ci vuole a metter via bene una cazzo di confezione di pane di merda, non è possibile che ogni volta che voglio una cosa, una stupida cosa, un tramezzino, che avrò chiesto mai? è un tramezzino IO ALLA VITA HO CHIESTO SOLO UN TRAMEZZINO E LA VITA MI DA’ PANE INUTILIZZABILE , non ho mica chissà quali pretese, si può avere una cosa, una sola cosa fatta bene, oh Vita? Oppure è tutta merda e disdoro e pane spiaccicato?

Ho urlato, sbattuto oggetti, piagnucolato.

Ecco, ognuno di noi ha il proprio tramezzino, quell’unica piccola cosa che proprio non doveva andarci storta.
La mia è – fuor di metafora – davvero un tramezzino, ed è il motivo per cui da domani inizio ad andare da una psicoterapeuta.
Ovviamente, pranzo al sacco.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s