Conosci te stesso (un po’, mica tanto)

Come dicevo la settimana scorsa, ho iniziato la psicoterapia.
Finora sono solo alla seconda seduta, e già mi sento meglio (che assurdità, in un processo lungo come la terapia valutare il benessere di volta in volta, ma tant’è, non posso negarlo).

La mia dottoressa è abbastanza giovane, e mi ascolta bene.
So che è il suo lavoro, ma ha davvero un modo di seguire i miei discorsi (a volte un po’ deliranti) che mi piace e mi tranquillizza.
Mi spinge a voler correggere degli atteggiamenti che ho da sempre e che ora sento come “difettosi”, come non utili in questo momento di panico e furore.

La cosa buffa (diciamo così) è che non credo di essere programmata per un’emergenza costante.
Si può stare in allerta per una settimana, un mese, forse, ma cinque mesi?

Un anno?

No, è innaturale. Per cui, mi ritrovo su un plateu di serenità inaspettata. I miei malumori sono soprattutto farmacologici, non certo dettati dalla paura o dalla tristezza.

Nel frattempo, si avvicina l’inizio della temutissima biologica.
Volendo mentire, direi che non sono per nulla preoccupata. In realtà, sono un fascio di nervi.
Dicono che funzioni benissimo, ma che ti lasci distrutta. Che gli arti ti formicolano, che perdi sensibilità alle mani e ai piedi. Che può dare reazione allergica (ecco perché ti somministrano zirtec e cortisone la sera prima e la mattina stessa). Che in compenso non hai la nausea, ma non ti alzi dal letto.

La paura è strana. Ed è inutile, perché non ho molta alternativa, che dovrei fare, non curarmi?
Però c’è. E allora dormo un po’ di meno e coccolo la gatta un po’ di più.

E mi dico che la guerra è fatta di tante piccole battaglie, e il nemico peggiore è sempre la paura.

E continuo a dirmi che sono a metà, e ce la posso fare, anche se non so davvero quali siano i miei limiti.
E allora, à la guerre comme à la guerre.

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s