Brutta umanità

Cincischiando, approdo per caso sulla pagina facebook di Repubblica, dove si parla del calendario del dipartimento Qualità della vita dell’Istituto dei tumori di Napoli “Pascale”, dove appaiono donne che hanno fatto (o stanno facendo, o faranno) la chemioterapia.

Il link all’articolo è qui, e sotto potete leggere i commenti dell’utenza.
La prima botta di genialità arriva da una donna che dice di aver superato anche lei la malattia, e dice:

“che bisogno c’è?? Hai necessita’ di pieta’, di far vedere, che nonostante la Chemio , sei sempre bella?? Non mi piace, facessero altro piu’ istruttivo, aiutare le altre donne, piu’ deboli a sopportare, lo strazio della Chemio, io sicuramente, sbaglio, ma ci sono passata e ste’ Pupazzate proprio non ne vedo il riscontro – aiuta diversamente, vuoi solo metterti in mostra o.k. accettato – ma lascia stare la malate di CANCRO!!! Per rispetto a chi veramente subisce, e sta cosi’ male che mai potrebbe avere la forza di sdraiarsi!!!! Caz… ma per favore…divertitevi diversamente!!! coconis…”

...

Un altro GENIO ignora totalmente il rapporto devastato che si crea col proprio corpo, durante la malattia, e ritiene indispensabile arricchirci con la sua opinione:

“condivido il pensiero della signora daniela. ogni secondo le dopnne criticano le veline, i calendari, le olgettine….e quando capita l occasione che fanno??? le veline nei calendari. bella coerenza. la voglia di vivere la possono dimostrare anche piantando rose all aria aperta. no,hanno la smania del trucco parrucco luci fotoshop, pensano sempre all estetica salvo poi incazzarsi se le consideri solo x l estetica.”

...

Poi abbiamo l’illuminata che ci spiega come alle spalle di tutto ci sia BIG PHARMA.

“questa propaganda non mi meraviglierei se si scoprisse che ha alle spalle le multinazionali farmaceutiche. la chemio è morte e chi la vive o la vede vivere ai propri cari, vedendoli consumarsi giorno dopo giorno come cavie da laboratorio,davanti a questo calendario puo solo incazzarsi..fermo restando che queste donne sicuramente sono un simbolo di grande forza e chiunque affronti questo calvario lo è.pero invece di diffondere questi messaggi subliminali, vi siete mai chiesti perchè non iniziano anche a parlare seriamente di un modo di vivere e di mangiare piu sano? nessuno ci dice che il cancro deriva da quello che mangiamo, ma ci insegnano che la chemio è la cura e che i malati di cancro sono i nostri eroi!”

...

Non curatevi! La chemio è morte! Ma vaffanculo.

Questi sono solo tre esempi. Il mondo è pieno di gente così. Di gente che ha la risposta, di gente che la sa lunga, di gente che deve insultare per sentirsi migliore. Di gente che, tra le altre cose, ignora le più basilari regole della grammatica. Ma ha una connessione internet e si sente in dovere di informarci delle loro puttanate.

Come dicevo in quest’altro post, io non auguro il cancro a nessuno.
Ma di sicuro vorrei far sentire qualcuno fra questi geni esattamente come mi sento io adesso, dopo aver letto quella roba.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s