Piccolo pensiero primaverile

Ricordo che era la primavera del 1995, una giornata già calda. Eri venuto a trovarmi, un caffè, due chiacchiere, mi distraevi dai compiti.

La tua vecchia Skoda era parcheggiata davanti casa e avevamo i finestrini aperti. Mi facesti sentire una canzone, e come stereo usavi il walkman con due mini casse attaccate, una roba da strapparsi i capelli.
Ti devo molte cose, inclusa quella canzone.
Ti penso sempre, mi manchi sempre.

Stasera la primavera mi ha fatto pensare a te. Come quella primavera in cui ridevi e cantavi metà in francese e metà in inglese.

And yes, it’s good to be a king
and yes, it’s good to be a queen

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s