Il chihuahua e Soldatino Coraggioso

La definizione è della mia amica Debug, ma il concetto rimane. E anche il drenaggio. Che io mi porto in giro come un chihuahua in borsetta.

Sono stata operata ormai da 16 giorni e lui è ancora lì, notte e giorno, a drenare. E a impedirmi di fare un sacco di cose.
A parte questo, il processo di guarigione va avanti.

Ieri, per la prima volta, ho buttato l’occhio a quel che rimane del mio seno.
Se non fosse il mio, direi che comunque hanno fatto un bel lavoro.
Però è il mio. Fa impressione, mi fa strano toccarlo, non lo riconosco.

Dicono che è normale,  che pian piano ci si abitua, e comunque c’è rimedio, e comunque basta avere pazienza e coraggio, coraggio e pazienza.

Come se ne avessimo riserve infinite, di coraggio e pazienza.
A me basta che in comando ci sia ancora Soldatino Coraggioso.
Soldatino Coraggioso è la mia parte efficiente. Soldatino Coraggioso ha fatto la chemio, l’intervento, gli esami, fa gli esercizi per il braccio, svuota il drenaggio, dorme ben dritto, il tutto senza battere ciglio.
Lo fa per Bambina Spaventata.
Bambina Spaventata è in un angolo, con le mani sulle orecchie, che urla. Urla ormai da dieci mesi circa.

Ma per fortuna c’è Soldatino Coraggioso.

 

2 thoughts on “Il chihuahua e Soldatino Coraggioso

  1. …a me-mi si sono impigliati i drenaggi nelle maniglie degli armadietti della cucina! Giuro!😉
    Comprendo Soldatino Coraggioso e ancor più la Bambina Spaventata e vedrai che sta faccenda dei drenaggi appena levati sarà dimenticata.😉

  2. Pingback: Telefonate | Mai stata meglio

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s