Tempo di controlli

Sono passati più di sei mesi dall’intervento, ed è ora di controllare tutto.

Le analisi del sangue sono buone, tranne qualche valore epatico che fa le bizze per la troppa chemio. Martedì tocca alle ecografie, poi visita dall’oncologa, poi chiacchiere col chirurgo, per chiedergli di rimandare a dopo dicembre l’intervento.

Così ho tempo.

Tempo di dimagrire ancora, di prepararmi non so neanch’io come e neanche a cosa, di avere paura qualche mese in più.
Di rimandare.

Perché la notte, quando sono più stanca, si affaccia sempre il pensiero che proprio stavolta che non è “necessario” morirò, mi addormenterò e non mi sveglieranno più, qualcosa in me si spezzerà e non tornerò indietro… insomma, una gran carica d’ottimismo!

Sto tornando un po’ in modalità difensiva, come nel momento subito successivo alla diagnosi, e mi dico che non è vero nulla, che me lo sono immaginato, che era tutto un sogno.
Poi, però, tocco la cicatrice.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s